Comunicazione, New media

26 maggio 2014 | 11:24

La Rete si scatena sui risultati delle europee: “Grillo? #vinciamopoi”

(ANSA) C’è silenzio in casa 5 Stelle. E il primo a non parlare, per ora, è proprio Beppe Grillo: il leader del Movimento ha lasciato poco prima delle 9 la sua villa di Sant’Ilario a bordo di una Kia bianca guidata da un’autista, e non ha parlato con i giornalisti, ma ha sorriso ed ha fatto il gesto di pugnalarsi al cuore.

In silenzio nella notte anche i parlamentari pentastellati: “Noi siamo abituati, come stile di lavoro, a basarci su fatti. Sono dati talmente aleatori che non ci permettono di esprimere una valutazione. Sarà una lunga notte” ha detto Roberta Lombardi a nome del MoVimento commentando gli exit poll . “Francamente – ha detto ancora insieme a Nicola Morra nel quartier generale del M5s – ci sembra che i dati siano esigui per una valutazione compiuta. Aspettiamo lunedì con un dato certo per commentare”.

Intanto è scattata l’ironia in rete: dal “Vinciamo noi”, slogan della campagna elettorale di Beppe Grillo, al “vinciamo poi” il blog di Beppe Grillo è stato invaso da commenti di scherno per il risultato elettorale delle europee a cui si affiancano molti messaggi di sconforto che arrivano anche a chiedere una giornata di lutto nazionale per la “deludente prova” dei pentastellati. C’è, ovviamente, chi non demorde e chiede di non credere agli exit poll, c’è anche chi invoca di mantenere la calma, ma la delusione è tangibile tra i ‘fan’ di Grillo che registrano un folto ‘schieramento’ di persone pronte – dicono – a lasciare il paese. Ma è decisamente in superiorità numerica la schiera di ‘troll’ che si sta scagliando contro il leader dei 5 stelle ricordandogli anche la ‘promessa’ fatta nelle piazze dei vaffa day: “Beppe – scrivono in molti – avevi detto che o vincevi o andavi a casa. Ora vattene”. E c’è anche chi chiede, ironicamente, un collegamento streaming con la casa del leader dei 5 stelle. (ANSA, 26 maggio 2014)

Beppe Grillo (foto Olycom)

Beppe Grillo (foto Olycom)