Nexive su stampa, tv e social media: la mega campagna per il rebranding di Tnt Post

In un giorno sono cambiate 2.300 insegne e vetrofanie, le divise di 4mila postini e l’aspetto grafico di 2mila veicoli. È partito così, il 19 maggio, il rebranding di Tnt Post, primo operatore postale privato italiano (con 5.500 addetti e 600 filiali nel Paese), che ora si chiama Nexive.

Luca Palermo, amministratore delegato di Nexive

Subito dopo è partita una massiccia campagna pubblicitaria, che coinvolge testate cartacee e i principali circuiti televisivi del Paese e in contemporanea la comunicazione della nuova identità sui social media.
La nuova immagine di Nexive sarà veicolata attraverso 112 avvisi stampa su 32 testate quotidiane diffuse a livello nazionale e locale. Nexive stima così di raggiungere 52 milioni di contatti lordi.
Lo spot televisivo è firmato da Luca e Marcello Lucini, registi pubblicitari di lunga esperienza (Luca Lucini è regista di film di successo come ‘3 metri sopra il cielo’). Lo spot viene trasmesso sui principali network digitali e terrestri (Rai, Mediaset, La7, Sky, Fox, National Geographic) e prevede circa 1200 passaggi. Il piano media prevede un’ampissima copertura del target che sarà esposto al messaggio per almeno sei volte.

Nexive, smistamento della posta

La trasformazione da Tnt Post a Nexive coinvolge anche i social media, su cui il primo operatore postale privato italiano sta investendo in modo importante dal 2013 e la cui identità visiva viene rivista in questa occasione.
Con la presenza su Facebook, Linkedin, Twitter, Google+ e Youtube, Nexive ha creato un canale di contatto continuativo con il pubblico. Attraverso le piattaforme di social media l’azienda propone quotidianamente informazioni e intrattenimento a una community di 40mila utenti, ma soprattutto promuove un innovativo canale di customer service integrato con il più tradizionale call center.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Cda Rai: il Parlamento elegge i consiglieri Borioni e Coletti (Senato), De Biasio e Rossi (Camera) – CHI SONO

Vigilanza Rai, Fnsi-Usigrai: con Barachini istituzionalizzato il conflitto d’interessi

Netflix apre alla radio con un canale dedicato alle commedie. E prova a calamitare nuovi clienti