27 maggio 2014 | 13:19

Il governo della Nigeria è pronto a investire 1 mld di dollari per migliorare la propria immagine pubblica

Il governo di Goodluck Jonathan, presidente della Nigeria dal maggio 2010, ha intenzione di assumere una società internazionale di relazioni pubbliche, per una cifra pari ad un miliardo di dollari, con lo scopo di migliorare la propria immagine recentemente compromessa. Questo è quanto afferma un articolo del sahareporters.com, secondo il quale la decisione è volta a contrastare la pubblicità negativa a seguito del rapimento, avvenuto il mese scorso, di oltre 200 giovani studentesse, per mano dei militanti di Boko Haram. L’autorevole ‘Holmes Report’, documento focalizzato su queste offerte di ‘costruzione’ di una buona immagine ad alto livello, ha osservato durante la settimana che Alison-Madueke e altri funzionari governativi, si sono incontrati con diverse società di pubbliche relazioni a Londra, per finalizzare il contratto.

Goodluck Jonathan (foto Olycom)

Una delle maggiori società di pubbliche relazioni di Londra, si legge nell’articolo, ha detto di aver ricevuto un documento di richiesta di proposte da parte del ministro e del suo team per delineare una strategia mediatica di governo. Secondo tale documento, l’impresa vincitrice dovrà indirizzare gli stakeholder in Inghilterra, Stati Uniti e Paesi del Commonwealth, in tutte le pertinenti istituzioni dell’Unione Europea, istituzioni accademiche e organizzazioni non governative, organizzare inoltre degli incontri con influenti potenziali campioni, nonchè organizzare briefing per costruire collegamenti a vari livelli con Regno Unito, Stati Uniti, Paesi del Commonwealth e con i maggiori governi Europei, nel tentativo di “mobilitare un’alleanza di sostegno al governo nigeriano”.  Alla società scelta, inoltre, verrà richiesto di sviluppare messaggi chiave, promuovendo i temi fondamentali di democrazia e sviluppo sostenibile.

La volontà del governo di mettere vaste risorse di sviluppo nelle mani di professionisti stranieri, sembra in questo momento riflettere la disperazione in vista delle elezioni del 2015. Secondo l’Holmes Report, qualsiasi consiglio da parte dell’agenzia di pubbliche relazioni, dovrebbe essere condizionato dal dover migliorare la trasparenza della comunicazione di governo alla luce dell’enorme controllo esercitato da parte dei media globali. Il documento ha aggiunto che, in considerazione del fatto che i media hanno offuscato l’immagine del governo, la società scelta dovrà fare in modo che la stampa dia un’immagine positiva, ma non è ancora chiaro come ciò possa essere realizzato. Secondo gli analisti, tuttavia, se tale progetto di governo sarà confermato, l’enorme costo dell’operazione potrebbe infliggere un’altra enorme macchia sulla reputazione del governo. Molti, infatti, potrebbero sostenere che quell’ingente somma di denaro avrebbe potuto essere meglio investita per progetti più realistici in Nigeria, tra cui il miglioramento della sicurezza e della capacità militare.

Leggi qui l’articolo integrale di sahareporters.com