‎Camusso,Bonanni, Angeletti: il Governo non tocchi la Rai

I segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, Susanna Camusso, Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti, scendono in campo contro il decreto del governo per trattenere 150 milioni di euro dalle entrate del canone Rai. Il 3 giugno alle ore 11.00, presso il Teatro delle Vittorie, a Roma in via Col di Lana,‎ a Roma e’ convocata infatti una conferenza stampa su: “Dl. 66/2014, le misure sulla Rai – rischi per il servizio pubblico radiotelevisivo – le iniziative del sindacato”.

La presa di posizione dei confederali fa seguito alla mobilitazione dell’Usigrai, il sindacato dei giornalisti dell’azienda radiotelevisiva pubblica, che ha appena presentato una memoria del costituzionalista Alessandro Pace ‎che sottolinea che “l’appropriazione sarebbe indebita” (vedi  Documento su Primaonline.it).
Intanto il cda Rai ha comunicato che decidera’ nella riunione del prossimo 12 giugno‎ se impugnare o meno il decreto Irperf.

Bonanni, Angeletti, Camusso (foto: Sussidiario.net)

Bonanni, Angeletti, Camusso (foto: Sussidiario.net)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Confindustria Radio Tv: tagli a informazione non portano benifici; costruire nuovo modello business e riconosciuto copyright 

Dal 22 ottobre al via ‘Fuorilegge’, spazio settimanale di Klaus Davi su TgCom24

Panorama: dai giornalisti ribadito il no alla cessione