Salta l’accordo Rai-YouTube: dal 1° giugno saranno rimossi tutti i video

La Rai dice addio a YouTube e dal prossimo 1° giugno i suoi video (oltre 40mila caricati in hd) scompariranno dalla piattaforma di proprietà di Google. Pare infatti che il dg Rai, Luigi Gubitosi, abbia deciso di non rinnovare il contratto che dal 2008 lega la tv di stato a Youtube.

Secondo indiscrezioni riportate dal Sole 24 Ore, sembra che i vertici della Rai abbiano ritenuto non più conveniente la forma contrattuale in essere con YouTube. Le due aziende avevano un accordo basato su un’immissione di circa 7mila video all’anno in cambio di un ricavo di circa 700mila euro. Una cifra pattuita a prescindere dal numero di click. YouTube, infatti, ha sempre mantenuto per sé i ricavi dei banner e pre-roll pubblicitari caricati sui video Rai. Ma qualcosa, a quanto pare, non ha funzionato.

I video continueranno comunque ad essere visibili sul portale dell’azienda Rai.tv. Una mossa che, secondo gli analisti, dovrebbe raddoppiare gli introiti dell’azienda grazie al traffico e alla pubblicità.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Messaggero S.Antonio: convocato tavolo regionale con frati e sindacato per il 18 dicembre

Sky lascia il ciclismo dopo il passaggio a Comcast

Intesa Senato-Rai per la conoscenza del patrimonio nazionale. L’ad Salini: in linea con la mission del servizio pubblico