Comunicazione

29 maggio 2014 | 17:31

Lombardia: ‘Generazione web’ è la migliore esperienza d’Italia, dice l’assessore Aprea

(ITALPRESS) In Lombardia il futuro della scuola e’ gia’ realta’. Al punto da essere considerato come una delle migliori buone pratiche nazionali da parte del Ministero per l’Istruzione, l’Universita’ e la Ricerca. Il progetto ‘Generazione Web’, fortemente voluto da Regione Lombardia e dall’Ufficio scolastico regionale, ha conquistato una serie di primati, illustrati oggi nell’incontro organizzato dal direttore generale Usr Francesco de Sanctis, presso l’Iis ‘Artemisia Gentileschi’ di Milano, alla presenza dell’assessore regionale all’Istruzione, Formazione e Lavoro Valentina Aprea e di un componente dello staff del ministro dell’Istruzione. Regione Lombardia ha destinato risorse per 40,9 milioni negli anni scolastici 2012/2013 e 2013/2014 per l’introduzione della didattica digitale nelle scuole lombarde.

Valentina Aprea, assessore regionale all’Istruzione, Formazione e Lavoro (foto Olycom)

“Non ci sono precedenti in Italia – ha detto Aprea senza nascondere grande soddisfazione – di investimenti come quello riservato da Regione Lombardia, pari a 27 milioni di euro. Mai una sola Regione, da sola, ha assegnato una parte cosi’ consistente del suo bilancio a iniziative volte a promuovere il cambiamento e l’innovazione nella nostra scuola, cosi’ come abbiamo fatto noi per l’anno scolastico che si sta chiudendo”. “Siamo partiti nel primo anno – ha ricordato Aprea – con il coinvolgimento di 331 autonomie scolastiche, includendo le paritarie e i Centri di formazione professionale, per un totale di 32.325 alunni. Un anno dopo sono state 358 le autonomie scolastiche coinvolte, per 3.300 classi e oltre 75.000 alunni. Il nostro obiettivo e’ arrivare, entro la fine della legislatura regionale, nel 2018, ad assicurare a tutti gli studenti lombardi la possibilita’ di studiare in modo digitale, in coerenza perfetta con quanto previsto da ‘Europa 2020′”. (ITALPRESS, 29 maggio 2014)