03 giugno 2014 | 10:58

Il gruppo Discovery controlla Eurosport salendo dal 20% al 51%.David Zaslav: vantaggi dalla combinazione della programmazione sportiva

Discovery Communications  ha annunciato il completamento dell’acquisizione della partecipazione di controllo di Eurosport International, il principale gruppo europeo nel settore dell’intrattenimento sportivo. Discovery ha accresciuto la propria partecipazione in Eurosport dal 20% al 51% nell’ambito di una più ampia partnership strategica con TF1 Group che ha avuto inizio nel dicembre 2012.

Discovery è stata nel 1989 una delle prime media company statunitensi ad aver lanciato nuovi canali in Europa, investendo in modo costante e ingente nella propria attività internazionale per 25 anni. Oltre ai sei canali pay di Eurosport (Eurosport, Eurosport HD, Eurosport 2, Eurosport 2 HD, Eurosport Asia-Pacific ed Eurosportnews), Discovery Communications attualmente gestisce più di 210 reti TV in tutto il mondo, per un totale di 2,7 miliardi di abbonati.

“Oggi è un giorno entusiasmante per Discovery Communications e per la nostra leadership come primo operatore di pay tv nel mondo. Eurosport è una soluzione strategica perfetta per incrementare le quote di mercato, rafforzare i rapporti con gli inserzionisti e i soci e per offrire un contenuto imperdibile agli spettatori più appassionati di tutto il mondo”, afferma David Zaslav, Presidente e Amministratore delegato di Discovery Communications. “Combinando l’apprezzata programmazione sportiva di Eurosport con i brand globali e l’esperienza locale di Discovery, continueremo a trarre vantaggio dalla crescita internazionale della pay-TV e a creare un valore a lungo termine per i nostri azionisti”.

Discovery intende prendere decisioni strategiche a lungo termine ed effettuare investimenti mirati volti a rafforzare e a espandere i servizi e la programmazione sportiva di Eurosport per coltivare e aumentare il pubblico e la diffusione di Eurosport. Come parte di questo impegno, Discovery lavorerà con l’amministrazione e i dipendenti di Eurosport su un piano aziendale di lungo termine volto a ottimizzare completamente i canali di Eurosport all’interno dell’insieme di reti globali di Discovery.

“Insieme, Discovery ed Eurosport sono indubbiamente più forti. Discovery ha costruito il business di pay-TV internazionale di maggior successo tra tutti i media, e siamo lieti di utilizzare questa esperienza per rafforzare ulteriormente la programmazione e le piattaforme di Eurosport”, afferma Jean Briac Perrette, Presidente di Discovery Networks International. “Desideriamo ringraziare TF1 per aver guidato Eurosport International e per averci offerto questa splendida opportunità di sviluppo della nostra partnership”.

“Eurosport è pronta per la sua prossima fase di crescita e ritengo che non ci sia un partner migliore di Discovery per trasformare questa idea in realtà”, dichiara Nonce Paolini, Presidente e Amministratore delegato di TF1. “Discovery ha attuato una strategia di investimento a lungo termine che crea valore per gli inserzionisti, i soci e il pubblico in tutto il mondo”.

Il prezzo di chiusura per Eurosport International si è basato su una valutazione media dell’azienda di Eurosport Group pari a € 902 milioni (circa $ 1,2 miliardi) che in parte corrisponde alla valutazione iniziale e in parte alla valutazione maggiore legata al controllo della società. Da tale valutazione del gruppo, è stato dedotto il valore di Eurosport France (€85 milioni, circa $ 115 milioni). TF1 desidera mantenere la propria partecipazione in Eurosport France almeno fino al 1° gennaio 2015. Inoltre, la chiusura odierna non ha un impatto sugli altri due elementi dell’accordo originario, la partecipazione del 20% che Discovery ha acquisito nei canali TV Breizh, Histoire, Ushuaïa TV e Stylía e l’alleanza per la produzione con TF1 Group. TF1 manterrà la possibilità di esercitare un’opzione PUT per il rimanente 49% in Eurosport International, che potrebbe potenzialmente aumentare la partecipazione di Discovery al 100%.