Lo sciopero Rai dell’11 giugno non rispetta le regole. Lo dice l’Autorità di garanzia per gli scioperi

(ITALPRESS) L’Autorita’ di garanzia per gli scioperi nei servizi pubblici essenziali ha valutato come “non conforme alla legge” la proclamazione di sciopero dei sindacati dei lavoratori della Rai per il prossimo 11 giugno. “In particolare – spiega l’Autorita’ in una nota -, la proclamazione non rispetta la regola, ben nota alle organizzazioni sindacali, dell’intervallo di dieci giorni tra due scioperi che insistono sullo stesso settore, considerata, infatti, l’azione di sciopero del sindacato USB prevista per il prossimo 19 giugno e precedentemente comunicata”. L’Autorita’ ha invitato quindi i sindacati “ad adeguarsi a quanto stabilito, anche al fine di non essere oggetto di provvedimenti sanzionatori”. (ITALPRESS 3 giugno 2014)

roberto alesse

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi