Il sindacato deve fare il suo dovere riguardo lo sciopero Rai. Lo dice la Camusso

ROMA (MF-DJ) “Il sindacato ha il dovere di rispettare il mandato ricevuto, il dibattito Rai sembra surreale”.

Lo ha detto il leader della Cgil, Susanna Camusso parlando a margine di un convegno dello sciopero della Rai. “Noi – ha proseguito – abbiamo posto due problemi: prelevare 150 milioni dal canone, che è un tassa che pagano i cittadini, deve rappresentare un beneficio che deve andare a loro, non solo a favore del rientro del bilancio pubblico. Altro problema è la vendita di Ray Way, che non è un’operazione contro sprechi o errori, ma significa sottrarre una parte del patrimonio e delle garanzie del servizio pubblico”.

Per Camusso “bisogna affrontare una concreta inefficienza e gli sprechi a partire dalle migliaia di consulenze prevalentemente di origine politica”. (MF-DJ 4 giugno 2014)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi