New media

05 giugno 2014 | 17:08

Italiani e smartphone: un terzo ne possiede due. Il 44% deve averlo sempre con sè

(TMNews)  Quale è il rapporto tra gli italiani e lo smartphone? Come sono cambiate le nostre giornate ‘sempre connesse’? Una indagine del Centro Studi Media World mostra che “un terzo degli intervistati possiede due telefoni cellulari, mentre il 3% ne ha addirittura tre”.

Per quanto riguarda le funzionalità più utilizzate, oltre a chiamate e sms, lo smartphone viene impiegato principalmente per connettersi ai social network. I comandi vocali vengono utilizzati dal 49% degli intervistati, addirittura il 5% li utilizza assiduamente.

Dai risultati emerge anche che lo smartphone è, prima di tutto, un fedele compagno che ci segue per l`intero arco della giornata, da quando ci alziamo (l`81% lo ha sostituito alla tradizionale sveglia) a quando andiamo a dormire (il 56% tiene lo smartphone acceso anche durante la notte).

Il 44% torna a casa di corsa se si accorge di aver dimenticato lo smartphone, mentre un esiguo 2% si sente “liberato” dalla sua presenza. Avere lo smartphone sempre a portata di mano è un`abitudine per molti: il 13% consulta lo smartphone in continuazione, mentre un terzo del campione controlla il cellulare solo quando squilla.

Lo smartphone ha letteralmente sostituito diversi oggetti di uso quotidiano, dalla fotocamera (il 25% utilizza solo i device mobili per scattare fotografie) all`orologio, abolito da un quarto degli intervistati. Il 66% ha sempre il caricabatteria in borsa, proprio perché il 66% degli smartphone si scaricano in meno di un giorno.