L’editore Lucarini rilancia Il Candido, la rivista satirica del dopoguerra

La casa editrice Pagine con l’editore Luciano Lucarini annuncia il ritorno del Candido, il settimanale anticomunista di satira politica fondato nel 1945 a Milano da Giovanni Mosca (padre di Maurizio) e Giovannino Guareschi (che ne fu anche direttore fino al 1957), edito da Angelo Rizzoli.

Il giornale, nella sua nuova veste di quindicinale, uscirà il 15 giugno. “La data non è casuale ma rimanda all’anno 1918 e alla battaglia del Piave, la più grande vittoria italiana, che  avrebbe segnato la fine  della Grande Guerra”, spiega una nota dell’editore. “La redazione intende quindi iniziare una battaglia sotto buoni auspici, divertire i lettori in modo garbato, vuole parlare di politica e di costume in modo irriverente ma non volgare e allo stesso tempo far riflettere su ciò che succede nel nostro Paese, nel Mondo e nelle nostre famiglie”, continua.

La presentazione si tiene stasera alle 18 a Roma a Palazzo Ferrajoli (Piazza Colonna, 335). Saranno presenti l’editore nonché direttore responsabile Luciano Lucarini, il direttore Alessio Di Mauro e il condirettore Egidio Bandini.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

L’Ue apre un’indagine sull’acquisizione di Shazam da parte di Apple

Tribunale accoglie ricorso di Tim e Vivendi: no a revoca consiglieri

Giornalisti sempre più vecchi, età media da 47 a 58 anni. Casagit: “Frana occupazionale”