Comunicazione, New media, Pubblicità, Televisione

11 giugno 2014 | 12:10

Light Tv Viewers, target attivo con alto potere d’acquisto: serve pianificare i media alla luce delle nuove modalità di fruizione (SLIDE)

Oggi ognuno di noi è esposto quotidianamente al 35% in più di contatti pubblicitari rispetto al 2000 grazie all’ingresso di nuovi mezzi di comunicazione e alla maggiore possibilità di interazione. L’individuo medio viene infatti contattato 163 volte al giorno, contro i 122 contatti del 2000. Tale esplosione ha notevolmente ampliato le opportunità che le aziende hanno di contattare i consumatori di prodotti. E’ uno dei dati emersi durante ‘Comunicare per Vendere’, il primo appuntamento della seconda edizione del Purple Program, ciclo di incontri organizzato da Mindshare su progetti e tematiche d’avanguardia.

Dallo studio realizzato da Mindshare in collaborazione con Nielsen è emerso come all’interno di uno stesso target convivano differenti individui in termini di fruizione media e abitudini d’acquisto. Tale evidenza si è accentuata negli ultimi anni in conseguenza di due fenomeni: l’esplosione dell’offerta televisiva e l’avvento di nuovi device che hanno portato ad un consumo mediale sempre più personalizzato, e la crisi economica che ha mutato le abitudini di acquisto di gran parte delle famiglie. Le aziende quindi non possono più affidarsi ai tradizionali approcci, ma devono innovarsi per poter raggiungere i loro consumatori, grazie alla tecnologia e grazie a scelte coraggiose.

Prendendo in considerazione la televisione, che è il mezzo principe della dieta mediatica italiana, si assiste ad un consumo fortemente differenziato del mezzo. Analizzando i dati Auditel del I trimestre 2014 e suddividendoli in terzili, emergono profonde differenze in termini di tempo medio speso davanti allo schermo.

I Light Tv Viewers passano un tempo ridotto davanti alla tv e tendono a fruire di un numero maggiore di canali rispetto alla media italiana. Tuttavia sono un target estremamente rilevante: si tratta di persone attive, colte e con alto potere di acquisto, che si contraddistinguono pertanto come il profilo più affine agli alto consumanti di beni e servizi. I Light Tv Viewers sono una parte rilevante degli adulti 15-64, di cui rappresentano ben il 46%. Nonostante passino meno tempo davanti alla televisione rispetto alla media della popolazione, amano navigare su Internet e ascoltare radio.


L’analisi delle reach giornaliere dei vari mezzi di comunicazione conferma la televisione come il mezzo principe per contattare i Light Tv Viewers, purchè si tengano presenti due importanti considerazioni. Da un lato serve saper pianificare la tv in modo efficace, dall’altro serve integrare questo mezzo con altri mezzi di comunicazione.

Scarica le slide dell’evento ‘Comunicare per vendere’ con dati, grafici e considerazioni (.pdf)