La riforma della Rai pronta in sei mesi con una consultazione a luglio che coinvolge anche i cittadini

(MF-DJ)Una riforma in sei mesi che prevede anche una consultazione a luglio che coinvolgera’ i cittadini. Questo il piano che il Governo sta mettendo a punto per il futuro della Rai. Si tratta, secondo quanto si legge su Repubblica, di un cambio di passo che in pochi mesi tocchera’ tutti i pilastri del sistema televisivo di Stato: la governance, il canone e la legge Gasparri. La riforma sara’ poi implementata nel 2015 dall’azienda, che ad aprile prossimo avra’ nuovi vertici nominati con nuovi criteri che hanno come obiettivo quello di svincolarli dalla politica. A luglio intanto il Governo lancera’ una grande consultazione pubblica che coinvolgera’ non solo gli addetti ai lavori, ma anche i cittadini. In autunno si tireranno quindi le somme ed entro la fine dell’anno il governo varera’ il decreto per la nuova convenzione Rai che conterra’ anche la riforma. (MF-DJ 16 giugno 2014)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi