16 giugno 2014 | 16:04

Come lavorano i giornalisti-robot

I giornalisti-robot, ossia gli algoritmi che scrivono le news in modo automatizzato, stanno avendo il loro momento di successo: da un lato il loro impiego apre molte possibilità a livello copertura informativa, dall’altro però sta risvegliando le paure dei giornalisti in carne ed ossa, preoccupati di passare di moda e perdere importanza.

Ma come fanno questi giornalisti-robot a fare il loro lavoro?

L’esperto dei media Nick Diakopoulos ha scritto sul suo blog un pezzo interessante in cui vengono riassunte le basi del loro funzionamento a partire dai brevetti depositati. Ecco lo schema di base: (1) ingerire i dati, (2) calcolare gli aspetti degni di nota, (3) individuare i punti rilevanti e la loro priorità, (4) collegarli, (5) generare il testo.
Alcune parti di questo processo sono semplici mentre altre, ad esempio il concetto di ‘notiziabilità’, possono essere più controverse.

I dettagli sono nell’articolo di Diakopoulos, clicca qui per leggerlo.