17 giugno 2014 | 11:49

Il Cdr dell’Unità: “Giovedì data ultima per la convocazione, altrimenti sciopero”

L’assemblea dei redattori dell’Unità ha indicato ai liquidatori la scadenza ultima di giovedì prossimo per una convocazione del Cdr. In caso contrario, fin da ora è indetta una giornata di sciopero, venerdì su sabato. Ecco il comunicato integrale del Cdr:

“Sono trascorsi cinque giorni dalla decisione dell’assemblea dei soci di mettere in liquidazione la società editrice del nostro giornale. Nonostante le ripetute richieste di chiarimenti avanzate dalle rappresentanze dei lavoratori, nessuno si è fatto vivo. Non c’è alcuna certezza sul futuro de l’Unità e dei lavoratori, giornalisti e poligrafici che continuano a far uscire il giornale senza ricevere gli stipendi. L’assemblea dei redattori ha indicato ai liquidatori la scadenza ultima di giovedì prossimo per una convocazione del Cdr. In caso contrario, fin da ora è indetta una giornata di sciopero, venerdì su sabato, a sostegno della nostra battaglia”.

Fabrizio Meli, amministratore delegato della Nie, editrice dell'Unità (foto Simona Granati)

Fabrizio Meli, amministratore delegato della Nie, editrice dell’Unità (foto Simona Granati)