18 giugno 2014 | 11:17

“La disparità di genere esiste, ma io penso a lavorare”, dice Marissa Mayer, ceo di Yahoo!

“La vita delle donne nel tech, rispetto vent’anni fa, è migliorata, io stessa sono il secondo ceo di Yahoo! donna. Certo il gender gap esiste, ma io devo concentrarmi sul mio lavoro”. Parola di Marissa Mayer, da due anni numero uno di Yahoo!, intervistata dal Corriere della Sera.

Tema centrale è lo sbarco a Wall Street di Alibaba, motore di ricerca cinese di cui la società di Sunnyvale detiene parte del pacchetto azionario. “La nostra partecipazione ad Alibaba ha come obiettivo la monetizzazione – spiega Mayer -. Stiamo valutando di cedere una parte delle azioni, perché vediamo delle possibilità di investimento come accaduto con Tumblr. Ma stiamo facendo delle considerazioni molto attente sulle cifre”.

In merito alla sua decisione di abolire il telelavoro, Mayer spiega: “Non stava dando buoni risultati. Certo il gender gap esiste. Ma non credo che il telelavoro sia un problema di genere, coinvolge tutti. Uomini e donne. Poi, nel dettaglio, da noi riguardava soltanto l’1 per cento dei dipendenti”.

Intanto Yahoo! spinge molto sul fronte dell’editoria: “Il mio obiettivo – spiega il ceo – è offrire sempre più contenuti nuovi ai nostri utenti anche per incrementare il loro numero su mobile”.

Marissa Mayer (foto Olycom)

Marissa Mayer (foto Olycom)