Evitate le cronache dal buco della serratura, serve pietà: il monito dell’Odg ai giornalisti

Il Comitato esecutivo del Consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, riunito a Roma il 18 giugno 2014, chiede ai giornalisti di non cavalcare l’onda emotiva provocata dai tragici avvenimenti di cronaca con la pubblicazione o la messa in onda di particolari ininfluenti ai fini dell’informazione.

Dopo aver esaminato i reportage (su carta stampata, web e tv) riguardanti gli ultimi gravi fatti di Motta Visconti e di Brembate che hanno scosso l’opinione pubblica, il Comitato “ricorda ai colleghi il rispetto del codice etico-deontologico, della Carta di Treviso, l’essenzialità dell’informazione e il rispetto della privacy” ed invita direttori e giornalisti a “vigilare per evitare cronache dal buco della serratura, ‘agguati’ sotto casa e al lavoro, immagini rubate. C’è bisogno di cristiana pietà e di umana solidarietà”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Stati Generali dell’Editoria. Conte: faremo sintesi tra le diverse istanze, ddl a settembre

Stati Generali dell’Editoria. Conte: faremo sintesi tra le diverse istanze, ddl a settembre

<strong> Venerdì e Sabato </strong> Bonolis batte Conti. La Nazionale di Mancini stacca De Filippi in replica

Venerdì e Sabato Bonolis batte Conti. La Nazionale di Mancini stacca De Filippi in replica

Maurizio Carlotti lascia Atresmedia. Dopo quarant’anni di lavoro nel mondo audiovisivo ha deciso di godersi la vita

Maurizio Carlotti lascia Atresmedia. Dopo quarant’anni di lavoro nel mondo audiovisivo ha deciso di godersi la vita