YouTube pronta alla musica in streaming, ma tra gli artisti scoppia la polemica

(ANSA) YouTube è vicina al lancio di un suo servizio di musica a pagamento cavalcando l’onda di popolarità di servizi streaming come Spotify e Deezer. Ma artisti come Adele o Arctic Monkeys rischiano di essere ‘oscurati’. Secondo quanto riportato dal Financial Times, gli accordi stretti dalla piattaforma di Google per il lancio del servizio – atteso per fine estate – sarebbero con le etichette principali, per cui quelle indipendenti risulterebbero penalizzate. Diverse etichette indipendenti si sono rifiutate di firmare i termini di licenza per il nuovo servizio e per questo, spiega al Ft Robert Kyncl, uno dei top manager di YouTube, la piattaforma di proprietà di Google comincerà a bloccarne i relativi video ”a giorni” per assicurarsi che tutti i contenuti sul nuovo servizio siano governati dai nuovi termini contrattuali. A firmare, ha aggiunto Kyncl, sono state finora le etichette musicali che rappresentano il 95% dell’industria musicale. Le altre, che ora rischiano il blocco, sono però sul piede di guerra, scrive il Financial Times, e si stanno organizzando negli Usa e in Ue per chiedere alle autorità di esaminare un’eventuale abuso di posizione dominante da parte di Google. Il servizio di streaming a pagamento di YouTube – che punta sul bacino potenziale di un miliardo di visitatori al mese per la piattaforma di condivisione video – andrebbe ad aggiungersi a una nutrita schiera di concorrenti. Non solo Spotify e Deezer, ma anche Apple che ha appena sborsato tre miliardi di dollari per Beats. E ultima Amazon che ha lanciato la sua piattaforma ad hoc e che oggi potrebbe stupire ancora con il primo smartphone tutto suo. (ANSA, 18 giugno 2014)

Adele (foto Style.it)

Adele (foto Style.it)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Sky-Discovery Italia, partnership rinnovata per tre anni. Eurosport ancora sulla pay

X Factor, atto finale. Musica, sponsor, iniziative: come si costruisce un successo

Classifiche e trend dei quotidiani più diffusi e più venduti in edicola: Ads ottobre 2018