19 giugno 2014 | 11:38

Su La7 arriva ‘Ammazziamo il Gattopardo’ di Friedman, prima co-produzione con il Corriere della Sera

Arriva stasera 19 giugno in seconda serata su La7 ‘Ammazziamo il Gattopardo: Il gioco del potere’, la nuova trasmissione di Alan Friedman ispirata al best seller dell’editorialista del Corriere della Sera, scrittore e conduttore tv. Si tratta della prima co-produzione di La7 e Corriere della Sera, in collaborazione con Rizzoli Libri.

Sei puntate, sei faccia a faccia di Alan Friedman con cinque ex primi ministri e il primo ministro in carica. Massimo D’Alema, Mario Monti, Silvio Berlusconi, Romano Prodi, Giuliano Amato e Matteo Renzi raccontano al giornalista americano la politica italiana negli ultimi vent’anni, con i retroscena, analisi della politica, dell’economia, della società. Ma anche rapporti personali che hanno condizionato scelte politiche decisive.

Ci sarà anche la versione integrale della controversa intervista in cui Monti ammette gli eventi dell’estate del 2011, una versione inedita di D’Alema che parla dei suoi errori, passioni e frustrazioni, un Berlusconi che racconta i suoi contatti con Obama e Merkel e Sarkozy e, infine, un Matteo Renzi che si racconta ad Alan Friedman: il suo pensiero, la sua idea sull’Italia e sugli italiani, il futuro dell’Europa e la sua ossessione per un cambiamento radicale, un rilancio del Paese.

Ogni settimana Friedman offre anche un suo mini-editoriale sull’attualità della politica e economia con un linguaggio semplice e divulgativo.

‘Ammazziamo il Gattopardo’ è scritto da Alan Friedman, Antongiulio Panizzi, Emanuela Minnai. La regia è di Antongiulio Panizzi. Producer Veronique Bernardini.

Il programma è trasmesso anche in diretta streaming all’indirizzo www.live.la7.it, lo spazio dedicato alla diretta di tutti i programmi di La7. Su www.ammazziamoilgattopardo.la7.it saranno disponibili nel corso della settimana i video dei momenti più importanti delle puntate e le repliche integrali in alta definizione.

Alan Friedman (foto Olycom)

Alan Friedman (foto Olycom)