Comunicazione, New media

19 giugno 2014 | 12:59

Expo 2015: se ne parla sempre di più sui social

(ITALPRESS) Cresce il dibattito su Expo nel mondo, dai 2 mila commenti pubblicati sui vari canali social di dicembre ai 12mila di maggio, secondo un’analisi della Camera di commercio di Milano attraverso Voices from the Blogs, spin off dell’Universita’ degli Studi di Milano (voicesfromtheblogs.com), realizzata tra novembre 2013 e maggio 2014 sui commenti in Rete. Gli stranieri sono ottimisti in piu’ di tre casi su quattro (75,9%). Temi piu’ discussi sono design, business e tecnologia. I piu’ critici sono in Europa e Stati Uniti, i commenti negativi non superano il 27 – 28%. Emerge dall’analisi di Camera di commercio di Milano attraverso Voices from the Blogs, spin off dell’Universita’ degli Studi di Milano sui commenti in Rete, novembre 2013 – maggio 2014. Milano vista dall’estero. Di Milano si parla bene nel mondo: il sentimento positivo complessivo e’ pari al 74,1%, un dato che si conferma negli Stati Uniti (73,1%), ma che sale tra i paesi BRICS all’82,9%, merito in questo caso in particolare della passione che i cinesi riversano verso Milano: il sentimento positivo in questo caso sfiora il 90% (il paese al mondo con l’indice di sentimento piu’ elevato nei confronti di Milano nel periodo considerato).”Expo in Citta’ ha gia’ raggiunto numeri importanti con un milione di partecipanti a maggio – spiega Alberto Meomartini, vicepresidente della Camera di commercio di Milano – ed e’ di buon auspicio per l’evento del 2015. ‘Expo in Citta” sta dando le prime prove dei benefici che portera’ al nostro territorio: piu’ opportunita’ e coinvolgimento per le imprese, una produzione aggiuntiva di 2 miliardi di euro, circa 20mila occupati e una straordinaria opportunita’ per la nostra citta’. Auspichiamo infatti che attorno al brand ‘Expo in Citta” si costruisca una forte identita’ di Milano, riconoscibile anche all’estero come emblema del dinamismo imprenditoriale e culturale e di una citta’ sempre piu’ attrattiva e competitiva, anche dopo Expo 2015″. Quali Paesi e citta’ ne parlano di piu’. Sono gli Stati Uniti con oltre la meta’ dei commenti pubblicati in Rete (su Facebook, Twitter, Blog, Forum, News) tra novembre 2013 e maggio 2014. Poi gli europei (il continente vale il 26,8% delle menzioni): Gran Bretagna, Olanda, Grecia, Spagna, Germania e Francia. Il 10° posto va al Messico, che supera la Cina, all’11° posto per interesse. Segue il Brasile al 12°, la Russia al 14°, il Giappone al 16°. Il 13° posto e’ dell’Indonesia. Se consideriamo invece le citta’, e’ New York quella in cui si e’ piu’ discusso di Expo2015 nel periodo considerato. Seguono Dubai (un risultato anche legato all’assegnazione di Expo2020 alla citta’ degli Emirati), Los Angeles, Bruxelles, San Francisco, Madrid e Barcellona. Nella top-10 anche Jakarta. Giudizio internazionale positivo su Expo. In oltre 3 post su 4 (75,9%: -3,1% rispetto al periodo settembre 2012 – ottobre 2013). Il punto piu’ basso in fatto di sentiment e’ stato registrato a febbraio 2014, in coincidenza con la notizia della non partecipazione della Turchia a Expo2015 (sentiment: 58,3%) e a inizio maggio (sentiment: 66,9%) in concidenza con le inchieste della magistratura. Picco positivo a maggio con la presa di posizione del premier Renzi, testimonial della manifestazione all’estero. Se ci concentriamo sulle macro-aree, possiamo notare che il massimo di sentiment positivo si riscontra nei paesi Brics (sentiment positivo: 83,3%: -4,2%), un dato che scende leggermente sia in Nord America (74,6%: -4,9%) che nei paesi UE (72,6%: -1,9%). (ITALPRESS 19 giugno 2014)