New media

24 giugno 2014 | 11:27

Domani sciopero in Groupon. L’azienda replica: “Nessun ridimensionamento in Italia”

(ANSA) Groupon “non sta adottando piani di ridimensionamento aziendale né sta effettuando licenziamenti come falsamente riportato”. Lo afferma la società italiana della multinazionale statunitense, leader mondiale dei gruppi d’acquisto attraverso i quali accedere a forti offerte ‘on line’, dopo le motivazioni allo sciopero di 8 ore proclamato per domani in azienda da Cgil e Cisl del commercio. In una nota Groupon Italia specifica che “i piani di assunzione procedono: l’azienda sta infatti assumendo nuove figure professionali in diversi dipartimenti aziendali. In anni difficili per il mondo del lavoro, Groupon ha assunto a tempo indeterminato più di 400 giovani talentuosi ai quali vengono riconosciuti anche benefici aggiuntivi rispetto a quanto previsto dalla legge e dal Ccnl, quali ad esempio ticket restaurant, revisione annuale delle retribuzioni (l’ultima avvenuta lo scorso aprile), progetti di formazione, sistemi di incentivazione decisamente superiori alla media del mercato, oltre che un ambiente di lavoro internazionale e dinamico”, afferma l’azienda. Mentre in Italia si assiste a “storie di precarietà e disoccupazione, Groupon continua ad assumere ed offrire posti di lavoro e piani di crescita internazionale: abbiamo sempre riconosciuto la piena esplicazione dei diritti sindacali, sia come singoli sia come associazioni sindacali, mantenendo un sereno e costante confronto con le rappresentanze sindacali aziendali, nel rispetto delle relative previsioni di legge”, conclude il gruppo degli acquisti on line. (ANSA, 24 giugno 2014)