24 giugno 2014 | 13:05

Premio giornalistico “38 volte basta!”: per sensibilizzare sulle cure palliative e la terapia del dolore

Per  sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema delle cure palliative e della terapia del dolore l’Antea Associazione Onlus ha ideato il premio giornalistico “38 volte basta!”, che prende spunto dall’omonima campagna recentemente lanciata contro il dolore cronico. Questo premio è stato dedicato a Francesco Marabotto, giornalista prematuramente scomparso che si era sempre occupato di tematiche legate all’ambito medico.

Come spiega il comunicato stampa di Antea Associazione Onlus, le Cure Palliative e la Terapia del Dolore sono tutelate dalla Legge 38 del 2010, che vuole diffondere questa cultura. Il premio è realizzato con il Patrocinio di: Regione Lazio, Comune di Roma, Ordina Nazionale dei Giornalisti, Fnsi, Federazione cure palliative, Asmi, Agenda del giornalista.

Francesco Marabotto, per anni caporedattore di Ansa Salute e attentissimo all’assoluta correttezza dell’informazione scientifica, era stato insignito, tra l’altro, della Medaglia d’argento della Presidenza della Repubblica come Benemerito della Sanità pubblica e di molti altri premi e riconoscimenti.

Regolamento:

Possono concorrere al premio gli articoli pubblicati su testate, cartacee o web, regolarmente registrate. Gli articoli inviati dovranno affrontare la tematica delle Cure Palliative e della Terapia del Dolore trattando una o più tra le seguenti categorie:

a) qualità della vita dei pazienti e servizi ad essi dedicati;

b) politiche socio-sanitarie e impatto economico;

c) aspetti etici legati al fine vita e tabù della morte;

d) medicina narrativa e storie di pazienti;

e) Legge 38/2010 e sue applicazioni.

Scadenza per le candidature: 15 ottobre 2014. Per informazioni: 06 303321 o comunicazione@antea.net