New media

24 giugno 2014 | 11:59

Google si lancia nel mercato dei domini internet

(ANSA) Google allarga la presa sul web: le ricerche online, la vendita di pubblicità, i servizi ‘cloud’ e ‘social’ non bastano più, il gigante di Mountain View punta alle basi e comincerà a vendere i domini internet, in pratica i ‘nomi’ dei siti web che chi vuole aprire deve registrare, e acquistare, tramite piattaforme ad hoc. Così arriva Google Domains, per ora su invito e in fase di test. Una sfida aperta a operatori come GoDaddy, Domain.com e in Italia ad Aruba e Register. Google Domains, spiega l’azienda sul suo blog, nasce perché nonostante un sito web oggi sia ”il primo posto in cui le persone vanno a cercare informazioni su un’impresa” una ricerca interna indica che oltre la metà delle piccole aziende (il 55%) ancora non ha una sua pagina web. Di qui l’obiettivo di aiutarle con una piattaforma che, integrata con altri servizi Google, consenta di muovere i primi passi per la creazione di un sito, ovvero la registrazione del dominio web. ‘Domains’, si legge, permette di cercare, trovare, acquistare e trasferire il miglior nome di dominio per la propria attività, sia che termini in ‘.com’ oppure nei nuovi che man mano verranno rilasciati, da ‘.guru’ a ‘.photography’. Google Domains offrirà servizi che spaziano dalla disponibilità di 100 indirizzi email per ogni dominio a 100 sottodomini personalizzati a 12 euro l’anno. Non ospiterà sui suoi server i siti registrati, ma per questo ha stretto accordi con Squarespace, Wix, Weebly e Shopify. Punta sull’assistenza: offre supporto via telefono e mail a tutti gli utenti. Un modo per attrarre aziende di piccole dimensioni e utenti alle prime armi col web. (ANSA, 24 giugno 2014)

Larry Page (foto Olycom)

Larry Page, ceo di Google (foto Olycom)