Comunicazione, Editoria

25 giugno 2014 | 17:14

Il web magazine del Padiglione Italia tradotto dai giovani in 4 lingue

(ANSA) Il Padiglione Italia – cioè la sezione dedicata al nostro Paese all’esposizione universale del 2015 – ha scelto i giovani per farsi conoscere all’estero. Ha infatti avviato un programma di collaborazione con Fondazione Milano, l’ente partecipato del Comune a cui fanno capo le scuole civiche, che sarà presentata domani in conferenza stampa. Il programma prevede fra l’altro che la scuola civica di Lingue si occupi non solo della traduzione in inglese del sito del Padiglione ma anche di tradurre il suo web magazine in inglese, francese, giapponese e (in collaborazione con l’istituto Confucio) cinese. In contemporanea, grazie a questo rapporto con il Padiglione sarà istituita una cattedra nel corso di traduzione inglese e verranno erogate per il prossimo anno quattro borse di studio. Gli studenti della scuola di cinema, invece, si occuperanno di preparare interviste e servizi per documentare la crescita del Padiglione Italia. Un assaggio di tutto quanto questo vorrà dire si avrà alla conferenza stampa di domani quando gli studenti twitteranno live in inglese, francese, russo e tedesco cosa accade e poi presenteranno il tg per good news, un tg di buone notizie con anche una versione in russo, realizzato da Stefano Scialotti per il web magazine del padiglione. La scelta di collaborare con la Fondazione Milano richiama uno dei temi fondamentali del Padiglione cioè l’idea di vivaio, che non riguarda solo l’agricoltura ma anche i giovani talenti. (ANSA, 25 giugno 2014)