Renzi vuole zittire i piccoli editori. Lo dice la senatrice di Lega Nord, Silvana Comaroli

(ITALPRESS) – “Abbiamo presentato un’interpellanza urgente al presidente del Consiglio per sapere quali provvedimenti intenda adottare per coinvolgere nuovamente nei tavoli di lavoro per la ripartizione dei fondi per l’editoria le associazioni di categoria che rappresentano i piccoli e medi editori”. Lo annuncia la senatrice della Lega Nord, Silvana Comaroli. “ll governo, a seguito della stipula dell’accordo contrattuale tra la Fieg e l’Fnsi, ha deciso di continuare i tavoli di consultazione per la definizione del regolamento solo con la principale associazione di categoria – aggiunge -. Purtroppo dobbiamo constatare che prosegue la scelta di Matteo Renzi di sedersi al tavolo solo con i grandi per favorire gli amici degli amici a scapito dei piccoli editori che, con grande sforzo, garantiscono lavoro e pluralita’ dell’informazione. Non vorremmo che questa decisione sia un espediente del governo per mettere il bavaglio ai piccoli editori e favorire il pensiero unico renziano”. (ITALPRESS 26 giugno 2014).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Starace: Enel mai fuori da Open Fiber. Bene qualunque cosa aiuti a cablare il Paese

Amendola batte Ilary, ma anche Gassmann. Gruber doppia Palombelli e supera Porro

Fnsi-Cnog: con tagli all’editoria minore a rischio l’informazione nelle comunità