Comunicazione, Editoria

26 giugno 2014 | 15:31

Domani a Ischia si svolgerà la 35^ edizione del Premio Internazionale di Giornalismo

(ITALPRESS) – Due giorni di dibattiti e confronti a viso aperto su liberta’ di stampa, diritti Umani e Europa, nel programma della XXXV Premio Ischia Internazionale di Giornalismo, l’appuntamento annuale che premia i migliori giornalisti della stampa italiana e internazionale. Lina Ben Mehnni, la blogger tunisina , che ha avuto un ruolo di rilievo nella informazione durante la Primavera araba, e’ la vincitrice del Premio Ischia Internazionale di giornalismo, giunto quest’anno alla 35° edizione. A Mario Orfeo, direttore del “TG1″ e a Fiorenza Sarzanini del “Corriere della Sera”, sono stati assegnati i premi “giornalisti dell’anno”, per la tv e per la carta stampata, mentre per la sezione per il giornalismo “on line” il riconoscimento e’ andato al rinnovato sito Ansa.it. Il Premio Mediterraneo e’ stato assegnato a Lucietta Scaraffia per l’inserto mensile “Donne Chiesa Mondo” sull’Osservatore Romano”. Lo ha deciso la giuria composta da Giulio Anselmi presidente “Fieg”, Alessandro Barbano, direttore de “Il Mattino”, Luigi Contu, direttore de “L’Ansa”, Virman Cusenza, direttore del “Messaggero”, Massimo Franco, editorialista del “Corriere della Sera”, Raffaele Genah, vice direttore “Tg1″, Clemente Mimun direttore “Tg5″, Antonio Polito, direttore de “Il Corriere del Mezzogiorno” Maarten Van Aalderen, presidente della Stampa estera in Italia, Sarah Varetto, direttore “SkyTg24″ Giovanni Maria Vian, direttore de “L’Osservatore romano”, Luigi Vicinanza, direttore editoriale del gruppo “Espresso-Repubblica”, dal presidente della giuria Paolo Graldi e dal Segretario Generale, Carlo Gambalonga.
La Fondazione Valentino, come da statuto, assegna ogni anno inoltre alcuni riconoscimenti speciali che quest’anno sono andati ad Antonio Manzo per le interviste pubblicate sul quotidiano Il Mattino, a Luciano Regolo per aver condotto una lunga battaglia a difesa dell’informazione dalle colonne del quotidiano “L’Ora della Calabria”, a Marco Salvatore, coordinatore del canale satellitare Doctor’s Life dell’Adnkronos. Infine, il “Premio Leonardo Carriero amici dell’isola” e’ stato assegnato a Sergio Lepri che nel 1980 partecipo’ come giurato alla prima edizione del Premio Ischia. Lo spettacolo, condotto da Paola Saluzzi, sotto la direzione artistica di Giorgio Verdelli vedra’ come ospiti musicali gli Stadio e Sal da Vinci . (ITALPRESS 26 giugno 2014).