30 giugno 2014 | 17:04

Nasce l’operatore di rete Persidera (Ti Media-Gruppo Espresso). Confortini presidente, Ballerani ad

Telecom Italia Media e il Gruppo Editoriale L’Espresso comunicano che, dopo aver ricevuto le autorizzazioni previste dalla normativa applicabile lo scorso 13 maggio, si è perfezionata oggi l’integrazione delle attività di operatore di rete digitale terrestre facenti capo rispettivamente a Telecom Italia Media Broadcasting (Timb) e Rete A.

Ti Media e il Gruppo Espresso deterranno rispettivamente il 70% e il 30% delle azioni di Persidera, nuovo nome di Timb, che assumerà la forma giuridica di Società per Azioni e controllerà l’intero capitale di Rete A.

Paolo Ballerani (foto Simone Comi)

Paolo Ballerani (foto Simone Comi)

Al vertice di Persidera è nominato Massimo Confortini, nel ruolo di presidente, mentre Paolo Ballerani viene confermato nel ruolo di amministratore delegato. Il Consiglio di amministrazione si completa con Severino Salvemini, nominato vice presidente, Adriano De Maio, Francesco Dini, Luigino Giannini, Guglielmo Noya, Carlo Ottino e Francesca Petralia.

“Con questa operazione – si legge in una nota – nasce il principale operatore di rete indipendente in Italia, dotato di cinque multiplex digitali con un’infrastruttura a copertura nazionale, di grande capillarità e capace di erogare servizi ad elevato standard qualitativo. Il gruppo risultante dall’operazione sarà il fornitore di riferimento dei principali editori televisivi non integrati, nazionali ed esteri, operanti sul mercato italiano. L’operazione consentirà inoltre di conseguire rilevanti sinergie industriali”.