New media

01 luglio 2014 | 13:08

Audience online (Audiweb) gennaio/febbraio/marzo 2014

Dopo due anni di lavoro, Audiweb ha presentato oggi – al seminario di Iab dedicato al ‘Mobile marketing & advertising’ – i primi dati dell’audience mobile e della total digital audience, quella cioè che comprende tutti e tre gli schermi di Internet: pc, smartphone e tablet.

“L’estensione del sistema di rilevazione ha richiesto notevoli investimenti, senza alcun aggravio per gli abbonati Audiweb (editori, e agenzie) che continuano a pagare la stessa cifra di prima”, spiega il presidente Enrico Gasperini. “Le risorse limitate sono una delle cause del lungo lasso di tempo che ha richiesto l’avvio del nuovo sistema di rilevazione”. Un’altra causa è la notevole complessità del sistema. “Forse per la prima volta nel mondo”, afferma Gasperini, “produciamo un database che deriva dalla fusione dei vari panel che monitorano gli utenti: quelli sul pc da casa, sul pc dal lavoro, sullo smartphone e sul tablet. Questo consente diversi vantaggi agli editori e agli investitori pubblicitari: si può pianificare la ‘total Internet’ considerando il web come un’entità unica; si possono valorizzare strategie multimediali; ottimizzare i contenuti e le promozioni sui diversi mezzi digitali; e infine si può avere una visione completa del comportamento degli utenti online”.

Enrico Gasperini, presidente di Audiweb

Nel suo intervento al seminario di Iab, il presidente di Audiweb ha fornito un primo assaggio dei dati dell’audience mobile, relativi al trimestre gennaio marzo 2014. I dati sull’audience da pc arrivano invece fino a maggio: le due serie di dati, da pc e da device mobili, saranno sincronizzate solo dopo l’estate.

La total digital audience ammonta a 25,1 milioni di utenti al mese, nella fascia di età compresa tra i 18 e i 74 anni (i più giovani saranno aggiunti nei prossimi mesi). Circa 24 milioni accedono da pc e 17, 2 milioni di device mobili. Particolarmente significativi i dati riguardanti le fasce di età più giovani: sul target 18-24 anni Internet batte la tv in tutto l’arco della giornata.

Questi, nell’ordine, i primi dieci brand, considerando appunto la total digital audience: Yahoo, Libero.it, Skype, Msn/Microsoft, Virgilio, Ilmeteo.it, Repubblica.it, Subito.it, Corriere.it, alterVista. Queste invece le prime dieci applicazioni: WhatsApp, Facebook, Google Play, Google Search, Gmail, YouTube, Google Maps, Chrome, Google+, Facebook Messenger.

In contemporanea con il lancio dei nuovi dati sulla total digital audience, Audiweb ha rinnovato anche il suo sito web e la presentazione dei suoi report.

Altre novità sono attese per i prossimi mesi. “Stiamo lavorando per arrivare a una integrazione dei dati di Audiweb con quelli di Auditel”, afferma Gasperini. “L’obiettivo: avere dati più chiari e trasparenti con l’apporto di tutti. E nel 2015 faremo un lavoro di analisi sul fronte dei ‘big data’ per cercare di integrare nelle rilevazioni i dati provenienti da altre fonti, come quelli delle piattaforme di programmatic buying”.

Le slide dell’intervento di Enrico Gasperini a Iab Seminar

Il comunicato di Audiweb con i dati della digital audience di gennaio, febbraio, marzo 2014 (pdf)

Le tabelle con i primi dati Audiweb Database sul mobile e total digital audience a gennaio, febbraio e marzo 2014 (.xls)