Mediaset cede il 22% di Dts a Telefonica, ma manca l’accordo definitivo

(ANSA) Mediaset ha deciso di cedere il 22% di Dts, la controllante della principale pay tv spagnola, a Telefonica, che ne acquisisce il controllo totale. E’ l’orientamento delle parti secondo la stampa spagnola confermate da fonti finanziarie in Italia. Mediaset Espana afferma tuttavia che un accordo definitivo non è ancora stato trovato. Mediaset Espana, la società che detiene il 22% di Dts, dopo aver tenuto una riunione del suo Cda, afferma in un comunicato che “al momento non esiste un accordo completo e definitivo” per la cessione della controllante di Canal+ a Telefonica. La controllata iberica del Biscione ricorda che la scadenza per la comunicazione della sua decisione è domani, ma di fatto si tratta di mettere a punto gli ultimi dettagli dell’accordo. Secondo fonti finanziarie esterne alla vicenda ma che da tempo seguono il dossier, Telefonica ha alzato la sua offerta oltre i 355 milioni originari, mentre le ultime ore prima dell’ufficialità dell’accordo servono soprattutto a stendere i contratti di fornitura dei contenuti di Mediaset a Dts. Secondo questo schema, il Biscione incassa una buona iniezione di liquidità e di fatto rafforza la sua collaborazione con Telefonica, mentre rinuncia alla creazione del ‘veicolo’ internazionale che avrebbe potuto unire la quota di Dts a Mediaset Premium. (ANSA, 3 luglio 2014)

Pier Silvio Berlusconi (foto Olycom)

Pier Silvio Berlusconi (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi