TLC

08 luglio 2014 | 13:02

Patuano, ad di Telecom Italia: ‘Per la prima volta le telco europee hanno una posizione unica davanti alla Ue’

(ASCA)  ”Quello di oggi e’ un evento epocale, per la prima volta le telco europee hanno una posizione unica davanti alla Ue, non e’ mai successo prima, siamo uniti nel ‘fare”’. Lo ha detto Marco Patuano, ad di Telecom Italia a margine di DigitalVenice dove e’ stato siglato l’accordo tra i principali gruppi di tlc europei che oggi sara’ consegnato al presidente del consiglio, Matteo Renzi, a Venezia in occasione dell’avvio del semestre europeo di presidenza italiana in seno a Digital Venice 2014. ”Raggiungere gli obiettivi dell’agenda digitale 2020 richiede sia investimenti pubblici che privati – ha proseguito l’ad – e capacita”’. Per questo, ha evidenziato, ”e’ necessario indirizzare strumenti adeguati di finanziamento pubblico per evitare l’emergenza di un nuovo Digital divide. Ma gli investimenti privati non dovrebbero addensarsi fuori dalla competizione dei progetti pubblici”. Ha fatto poi eco il presidente di Telecom, Giuseppe Recchi, che ha detto come sia fondamentale ”fornire una connettivita’ veloce, sicura e affidabile, parte essenziale per l’industria delle comunicazioni, che consente a ogni azienda in Europa, piccola o grande di fare business”. ”L’Europa – ha poi concluso – dovrebbe supportare e promuovere la riallocazione corrente dello spettro radio all’industria delle Comunicazioni cosi’ che gli operatori possano continuare a incontrare le richieste dei consumatori e di business alla luce di una connettivita’ piu’ veloce e di maggiore capacita”’.(Asca, 8 luglio 2014)

Marco Patuano (foto-Olycom)

Marco Patuano (foto-Olycom)