11 luglio 2014 | 10:14

Sul possibile accordo per una concessionaria web che unisce Mediamon (Berlusconi) e Manzoni (De Benedetti), il Cdr de L’Espresso: la prova del nove è la pubblicazione delle intercettazioni di Marina, scrive il FattoQuotidiano

(Fattoquotidiano) Secondo quanto rivelato da Il Messaggero e Dagospia, gli imprenditori saranno a breve partner di una concessionaria per l’advertising online insieme a Banzai, scrive oggi il Fattoquotidiano. Nel 2005 Repubblica aveva fermato un primo tentativo di business fra i due, ma oggi dal cdr dicono: “Non vogliamo commentare né fornire alcuna informazione”. Al Corriere bocche cucite. All’Espresso, invece, aspettano al varco: la prova del nove sugli effetti dell’accordo è la pubblicazione delle intercettazioni di Marina.

(…) Cdr de L’Espresso che, del resto, ha in pancia la prova regina sul fatto che l’accordo tra nemici possa avere effetti anche sulla linea editoriale. “Con l’azienda non abbiamo mai parlato”, dicono i giornalisti incalzati anche sulle voci di un servizio sulle intercettazioni inedite di Marina Berlusconi fermo da giorni. “Due settimane fa abbiamo avuto garanzie dal Direttore che lo pubblicheremo. Sarà in qualche modo la prova del nove che questa novità non andrà a scapito dell’indipendenza della testata”, spiegano ancora, certo sorpresi che le larghe intese si stiano estendendo a forme di compartecipazione e cointeressenza economica e finanziaria tra gruppi concorrenti. (…)

Leggi il servizio del Fattoquotidiano

Berlisconi e De Benedetti (foto Affaritaliani)

Berlusconi e De Benedetti (foto Affaritaliani)