YouTube accelera sui contenuti a pagamento, punta a produrre programmi

(ANSA) YouTube accelera sui contenuti a pagamento. Secondo indiscrezioni di Reuters, avrebbe intrapreso un nuovo giro di consultazioni con le major di Hollywood e con gli artisti indipendenti per produrre anche programmi. Una stoccata a concorrenti come Amazon e Yahoo! che però non sta a guardare: nelle ultime ore, infatti, l’azienda di Sunnyvale ha acquisito RayV, una startup focalizzata sullo streaming video che produce programmi per l’online e il mondo mobile. Secondo Reuters, Youtube potrebbe offrire tra 1 e 3 milioni di dollari per produrre una serie di programmi e anche contribuire al marketing. La popolare piattaforma sarebbe interessata a video della durata inferiore a 30 minuti, un format adatto per il web sul quale ha già investito Amazon. “Stiamo esplorando vari contenuti e idee di marketing per supportare i creatori”, ha spiegato a Reuters un portavoce della popolare piattaforma di condivisione video, non commentando però l’esito degli incontri con Hollywood. Già nel 2001, in via sperimentale, YouTube aveva stanziato circa cento milioni di dollari per un centinaio di canali tematici che ora – spiega un rappresentante dell’azienda – “sono in cima alle classifiche di audience con oltre il 2% di iscritti per ogni canale”. Nella corsa tra i giganti del web, partecipa anche Yahoo!: l’azienda guidata da Marissa Mayer, ex di Google, vuole spingere sui media online. Per questo ha comprato RayV, specializzata in video streaming ad alta qualità verso audience online e mobile su larga scala. (ANSA, 14 luglio 2014)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi