“Bisogna considerare l’offerta di Santanchè, fa le cose bene”, dice l’azionista dell’Unità Maurizio Mian

“L’Unità? Male, male. Siamo sulla strada della chiusura, anzi usando termini tecnici siamo sulla strada della liquidazione”. Lo dice Maurizio Mian, imprenditore e azionista quasi al 20% dell’Unità, a La Zanzara su Radio 24. “Bisogna prendere in considerazione l’offerta della Santanchè che è una persona molto intelligente, ha grandi capacità, è una potenza mediatica e politica – dice Mian –. Ci ho parlato, è in gamba e moderna. Quando la Santanchè decide di fare delle cose le fa bene”. “Detto questo – aggiunge – l’Unità dovrebbe essere di Renzi, dovrebbe rimanere l’organo ufficiale degli eredi del Pd. Ma non so se sia una strada ancora percorribile”. E alla domanda dei conduttori che chiedono se il giornale è fatto male, Mian risponde: “Sì, è così”.

Maurizio Mian

Maurizio Mian

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Italia 46esima per libertà di stampa. Rsf: crescono le violenze sui giornalisti

Bayern-Real vince facile, staccati il film di Rai1 e la Sciarelli, leader in seconda serata. Gruber batte Brindisi

Fake News: Ue propone codice condotta per piattaforme digitali e rete di fact-checkers