Comunicazione, Editoria, New media

15 luglio 2014 | 11:15

Negli ultimi 12 mesi in Australia i giornali hanno avuto un aumento del 41% di lettori totali: è ciò che emerge da un’indagine dell’Enhanced Media Metrics Australia (INFOGRAFICA)

I risultati di un’indagine dell’Enhanced Media Metrics Australia pubblicati a giugno 2014 sono davvero sorprendenti. E’ emerso infatti che in Australia i giornali hanno guadagnato 1,3 milioni di nuovi lettori digitali in 12 mesi, ovvero il 41% in più rispetto a giugno 2013, quando l’Emma aveva pubblicato  il suo primo report sulla situazione globale dei giornali, ad oggi.  I risultati riflettono la crescente fame di notizie dei nuovi lettori digitali che ha fatto fare un balzo in avanti a tutti i maggiori quotidiani nazionali, metropolitani e regionali australiani, i quali  hanno assistito ad un aumento del 2%  del proprio pubblico, rispetto ai numeri rilasciati nella prima indagine emma del  giugno 2013.
I dati riferiscono che la percentuale totale di lettori è aumentata del 41%, arrivando a 2,4 milioni di utenti, i quali adesso in media leggono 2,4 titoli a testa, rispetto ai 2,1 dello scorso anno.
Secondo il Newspaper Works, il primato spetta al  The Sydney Morning Herald, che in questi 12 mesi ha conquistato  ulteriori 1,3 milioni di lettori, con  un aumento del 42 per cento, che l’ha fatto passare da 3 a 4.3 milioni di lettori totali,  mentre il secondo gradino del podio è toccato al  The Daily Telegraph, che  è cresciuto di 588.000 lettori, registrando un’aumento del 46 per cento (da 1,3 a 1,9 milioni).

L’Herald Sun e il The Age  hanno guadagnato entrambi  in media più di due milioni di nuovi lettori digitali, mentre The Advertiser  ha sfiorato il milione di nuovi lettori  e il  Courier-Mail ha ottenuto il secondo più grande aumento di lettori digitali, passando da 848.000 a 1 milione per attestarsi poi a quota 1.9 milioni di lettori.
Mark Hollands, direttore  di The Newspaper Works ha dichiarato che “In tutta l’Australia il numero di persone che acquista o legge i  giornali resta alto perchè gli editori confezionano per i propri lettori notizie e contenuti di alta qualità e la possbilità di  scegliere se fruirne nella versione cartacea o sulle nuove piattaforme digitali attira molti potenziali lettori”.

Qui puoi trovare l’articolo integrale: http://www.thenewspaperworks.com.au/digital-newspaper-readership-jumps-20-per-cent/

Indagine Emma 2014

Indagine Emma 2014

Indagine Emma 2014

Indagine Emma 2014