Comunicazione, New media

17 luglio 2014 | 14:58

Microsoft verso il taglio di 18mila posti di lavoro entro la fine del 2015

(MF-DJ) Microsoft ha lanciato un piano di ristrutturazione e riorganizzazione con l’obiettivo di semplificare le attività e allineare alla strategia di gruppo le attività della neo-acquisita Nokia Devices and Services.

Le misure, anticipate da indiscrezioni di stampa di inizio settimana, si tradurranno nel taglio entro la fine dell’anno prossimo di ben 18 mila posti di lavoro, di cui 12.500 posizioni saranno eliminate tramite “le sinergie e l’allineamento strategico del business Nokia Devices and Services acquistato da Microsoft il 25 aprile”.

Le iniziative associate al piano, che e’ previsto vengano definite entro il 31 dicembre prossimo e completate entro il 30 giugno del 2015, determineranno la necessità per la multinazionale statunitense di contabilizzare oneri da ristrutturazione compresi tra 1,1 e 1,6 miliardi di dollari nei prossimi quattro trimestri, di cui tra 750 e 800 milioni per coprire costi di fine rapporto e relativi benefici e tra 350 e 800 milioni legati alla svalutazione di asset.

Il piano di ristrutturazione, annunciato ai dipendenti in una email a firma dell’amministratore delegato Satya Nadella e del vice presidente esecutivo Stephen Elop, rappresenta il maggiore nella storia del colosso fondato da Bill Gates. I tagli annunciati oggi superano infatti i 5.800 del 2009. (MF-DJ 17 luglio 2014)