17 luglio 2014 | 16:43

Mediaset e Google alleati per portare i video di Infinity in tv con Chromecast

Due giorni fa, nel corso di una audizione alla Camera sul sistema dei media, il presidente di Mediaset Fedele Confalonieri rilanciava la ‘crociata’ contro Google e agli altri big di Internet, accusati di ‘rubare’ filmati e notizie ai media tradizionali e in particolare alla tv. Oggi a Milano, nella sede di Accenture, è stato annunciato il lancio di Infinity, il servizio di video on demand di Mediaset, su Chromecast, il dispositivo di streaming multimediale di Google.
Come dire: al di là delle polemiche, contano gli affari. O meglio, come ha osservato Marco Vernocchi, responsabile global di Accenture Digital, “le tecnologie digitali sono il mondo delle alleanze variabili: ci si confronta come concorrenti ma allo stesso tempo, quando le opportunità del mercato lo consigliano, ci si allea”.

Marco Vernocchi, responsabile global di Accenture Digital

Del resto, lo stesso Confalonieri aveva ribadito nel corso dell’audizione: “Noi siamo editori di contenuti, tutte le piattaforme sono mezzi per raggiungere il nostro pubblico”.
E quella di Chromecast si sta dimostrando una piattaforma promettente. La chiavetta multimediale lanciata da Google lo scorso marzo (costo 35 euro) sta riscuotendo infatti un notevole interesse sul mercato, grazie soprattutto alla sua semplicità. Basta collegarla alla presa Hdmi del televisore e alla rete wi-fi domestica, per connettere smartphone, tablet e pc all’apparecchio televisivo; poi si seleziona il contenuto che si preferisce sullo schermo del televisore, usando il device mobile come telecomando.
Tra i contenuti visibili in questo modo, da oggi c’è appunto il ricco catalogo di film e serie tv di Infinity (l’abbonamento costa 6,99 euro al mese se si accede da tablet, smartphone o pc; 9,99 euro sulla tv).
Tutto ciò grazie all’applicazione sviluppata dal Digital Acceleration Center di Accenture a Roma, un polo di eccellenza della multinazionale americana della consulenza che negli ultimi anni ha concentrato i suoi sforzi sul mondo digitale realizzando, tra l’altro, una soluzione video, l’Accenture Video Solution (in sigla Avs), utilizzata da importanti gruppi media e delle tlc in Europa, come British Telecom e l’olandese Kpn. A cui si aggiunge ora l’italiana Mediaset.
La nuova offerta di Infinity per Chromecast è sostenuta da una campagna pubblicitaria, firmata dall’agenzia Leo Burnett, partita oggi sul web, sui social network e sui siti di Mediaset.

Fedele Confalonieri, presidente di Mediaset