18 luglio 2014 | 11:50

La Camera della Moda lancia il Talent Advisory Board per promuovere le eccellenze del Made in Italy

Si è svolto stamattina a Milano il primo incontro del Talent Advisory Board ideato dalla Camera Nazionale della Moda Italiana con l’obiettivo di sostenere in maniera efficace e concreta i talenti del mondo della moda, supportando la loro creatività e le loro idee imprenditoriali.

L’iniziativa – spiega una nota – nasce con la volontà di creare momenti di dialogo e confronto tra personalità rilevanti provenienti da settori diversi, dall’editoria, alla distribuzione, alle banche, e i designer più talentuosi che possono così avvalersi di competenze e know how ampi e diversificati per posizionarsi con successo sul mercato.

Il progetto si inquadra nel nuovo percorso strategico di Cnmi volto a sostenere la moda italiana attraverso la valorizzazione delle eccellenze e la creazione di programmi con l’obiettivo di fare sistema e promuovere il Made in Italy in tutto il mondo.

Jane Reeve (foto Olycom)

Jane Reeve (foto Olycom)

Partendo da un’analisi delle reali esigenze dei designer e delle loro imprese, il Talent Advisory Board si propone come un efficace ‘business accelerator’ capace di offrire un concreto supporto attraverso l’individuazione  di operazioni mirate. Il primo incontro di oggi ha dato il via a questo percorso di dialogo e condivisione di esperienze tra i vari attori protagonisti del progetto e porterà all’identificazione di obiettivi concreti a supporto delle diverse esigenze emerse, con un’agenda di azioni specifiche che saranno realizzate nel corso dell’anno.

“Sono entusiasta di iniziare questo nuovo percorso in cui credo molto” , ha detto Jane Reeve, ceo di Camera Nazionale della Moda Italiana. “Questo primo incontro di brainstorming  è stato un bel momento di confronto e condivisione nel quale ciascuno ha messo a disposizione competenze e know how con trasparenza e passione. Il Talent Advisoy Board nasce con l’intento di lavorare in modo concreto e pragmatico, per sostenere questi designer che rappresentano il futuro del Made in Italy. E già oggi sono emersi temi e idee interessanti su cui sviluppare programmi efficaci nei prossimi mesi”.

Il Talent Advisory Board è composto da:
Jane Reeve – ceo Cnmi
Carla Sozzani – consigliere Cnmi, 10 Corso Como
Giampietro Baudo – Mf Fashion, Mff Magazine
Massimiliano Bizzi – White
Tiziana Cardini – La Rinascente
Roberto D’Incau – Lang Partners
Riccardo Grassi – Riccardo Grassi Showroom
Sara Maino – Vogue Italia & Vogue Talents
Simone Marchetti – Repubblica.it, D.repubblica.it, La Repubblica
David Pambianco – Pambianco
Fabio Tamburini – Unicredit

I designer presenti oggi al primo incontro del Talent Advisory Board sono stati: Cristiano Burani, Gabriele Colangelo, Massimo Giorgetti, Andrea Incontri, Chicca Lualdi, Andrea Pompilio, Fausto Puglisi, Alessia Xoccato, Alberto Zambelli.