L’Agcom dà il via libera alla concessione in licenza a terzi dei diritti tv di 132 partite di Serie A

(AGI)  Il Consiglio dell’Autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni presieduto da Angelo M. Cardani, relatore il commissario Antonio Preto, ha dato ieri il via libera, in deroga al divieto imposto dal “decreto Melandri”, alla concessione in licenza a terzi del pacchetto dei diritti televisivi su 132 partite del campionato di Serie A. La deroga, che fa seguito all’istanza avanzata dalla Lega nazionale di Serie A ai sensi dell’articolo 19 decreto legislativo n. 9/2008 ed e’ relativa al divieto di sub-concessione dei diritti in licenza a terzi (articolo 11, comma 6), si riferisce al pacchetto di diritti costituito dalle partite in esclusiva su tutte le piattaforme del campionato di serie A nelle stagioni sportive 2015/2016, 2016/2017 e 2017/2018.
Con questo provvedimento approvato, l’Agcom ha quindi autorizzato chi si e’ aggiudicato i diritti a concedere in licenza tale pacchetto ad un altro soggetto, individuando nella flessibilita’ dello sfruttamento dei diritti un sostanziale beneficio per gli utenti finali con maggiori opportunita’ di accesso agli eventi in questione. La decisione assunta ieri dal Consiglio e’ pero’ condizionata al divieto di ulteriori cessioni dei diritti acquisiti da parte del sub-licenziatario al fine di non alterare il principio della commercializzazione collettiva dei diritti stabilito dal decreto legislativo n. 9/2008. (Agi, 18 luglio 2014)

Angelo Marcello Cardani  (Nannimagazine.it)

Angelo Marcello Cardani (Nannimagazine.it)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi