23 luglio 2014 | 12:52

Sul palco del Teatro Lirico di Cagliari arrivano i Google Glass: l’opera si fa interattiva

La Fondazione Teatro Lirico di Cagliari utilizza i Google Glass per creare il primo esperimento di opera interattiva. La sperimentazione inizia il prossimo 30 luglio e coinvolge la Turandot di Puccini, in scena nel teatro cagliaritano fino al 16 agosto.

Attraverso un sistema sviluppato per i Google Glass da Tsc Lab, partner del MediaLab dello stesso Teatro, è infatti possibile vedere l’opera dal punto di vista di chi la canta o di chi la segue da dietro le quinte. Il pubblico potrà quindi collegarsi sui profili social del teatro, da casa o da un qualunque altro posto, per guardare live il materiale multimediale che i protagonisti condivideranno e osservare lo spettacolo con gli occhi di chi lo mette in scena.

La Turandot del Teatro Lirico di Cagliari è un allestimento che punta sull’innovazione, a cominciare dalle scenografie in chiave contemporanea che il sovrintendente del Teatro, Mauro Meli, ha affidato all’artista contemporaneo Pinuccio Sciola. A questo si aggiunge anche il lavoro di comunicazione sui social e ora questa collaborazione unica con Google Glass.