Tv2000 – Alessandro Sortino, una iena tra i vescovi

Alessandro Sortino

Alessandro Sortino

Che ci fa una iena tra i vescovi? Cosa porta un giornalista d’assalto, autore televisivo di programmi di successo, alla scrivania dell’emittente della Cei? Perché Alessandro Sortino, uno che non ha mai nascosto di voler essere un personaggio di successo, rinuncia, di botto, alla notorietà che ti regala la diretta? Detto (da lui) che non è questione di soldi, viene da chiedersi se non ci sia qualche colpa passata da espiare. Se nella scelta di vita non c’entri un episodio accaduto sei anni fa, ma ancora ricordato da molti. Quando lasciò ‘Le Iene’ dopo un agguato fallito a Ceppaloni, sotto casa di Clemente Mastella, e dopo che il figlio del politico, di fronte alle telecamere, lo aveva accusato di essere un raccomandato e di lavorare a Mediaset grazie al padre (Sebastiano Sortino, già direttore generale della Fieg e all’epoca commissario dell’Agcom).

L’articolo integrale è sul mensile Prima Comunicazione n. 452 – Agosto 2014

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mondadori Libri va sui mercati internazionali con il nuovo marchio Rizzoli Electa

PRINCIPALI NOTIZIE E INTERVISTE NEL NUMERO 487 – OTTOBRE 2017

PRINCIPALI SERVIZI E INTERVISTE NEL NUMERO 486 – SETTEMBRE 2017