29 luglio 2014 | 17:06

Andrea Castellari di Viacom in audizione alla Camera su pubblicità e lcn

Andrea Castellari, amministratore delegato di Viacom International Media Networks Italia, Medio Oriente e Turchia, ha partecipato oggi all’audizione della IX Commissione della Camera dei deputati nell’ambito dell’indagine conoscitiva sul sistema dei servizi di media audiovisivi e radiofonici.

Andrea Castellari

Nell’ambito dell’audizione si è parlato, tra le altre cose, anche di pubblicità e di lcn, il sistema di ordinamento automatico dei canali sulla piattaforma dtt, ancora in attesa di una soluzione definitiva e stabile. A tal proposito Castellari ha sottolineato come “la vicenda lcn, il piano che potrebbe essere oggetto della terza revisione in meno di 4 anni, è un esempio di instabilità dal punto di vista di regolamentazione del sistema televisivo italiano nell’ambito del dtt, che disincentiva gli investitori stranieri che hanno bisogno di regole definitive, chiare e uguali per tutti, così come di un contesto stabile, per poter pianificare investimenti a medio e lungo termine. Tutto ciò impedisce, infatti, ad aziende straniere di considerare il nostro Paese un mercato dove poter espandere il proprio business”.

“Come Viacom – ha concluso Castellari – continuiamo a credere nel futuro del mercato italiano e dei nostri brand. Tuttavia, stabilità e innovazione sono i due elementi principali e fondamentali per consentire a coloro che, come noi, hanno sempre creduto in questo mercato di continuare a farlo”.