Comunicazione, New media

30 luglio 2014 | 10:13

Twitter vola: raddoppiano i ricavi e crescono gli utenti

(TMNews) Twitter supera la prova della crescita del numero degli utenti e raddoppia i ricavi trimestrali. Un risultato arrivato a mercati chiusi che nell’after-hours ha portato il titolo a guadagnate oltre il 34%, spinto in alto anche da previsioni positive per i tre mesi in corso e per l’intero anno. Una performance positiva che mette in secondo piano il fatto che il gruppo di microblogging non riesce ancora a generare utili.

Nel dettaglio, nei tre mesi finiti lo scorso 30 giugno, Twitter ha messo a segno ricavi per 312,2 milioni di dollari, in aumento del 124% rispetto ai 139,3 milioni dello stesso periodo del 2013.

Il dato è migliore non solo delle stime aziendali fornite ad aprile (comprese tra i 270 e i 280 milioni), ma anche di quelle degli analisti (pari a 283,1 milioni). Nel trimestre, il gruppo ha visto ampliarsi la perdita a 144,6 milioni dai 42,2 milioni di un anno prima. Ma al netto di voci straordinarie i profitti per azione sono stati di due centesimi contro il rosso da 12 del secondo trimestre 2013 e la perdita da un centesimo circa prevista dal mercato.
Buone notizie anche sul fronte degli utenti, uno degli elementi maggiormente presi in considerazione per stabilire lo stato di salute del social network.
Rispetto al trimestre precedente, Twitter ha visto crescere del 6,3% il numero degli utenti attivi mensilmente, mentre su base annuale c’è stato un +24%. In pratica, rispetto al 31 marzo c’è stato un incremento su scala globale di 16 milioni di utenti a 271 milioni. Quell’incremento è superiore alle stime che spaziavano dagli 8 ai 15 milioni di persone che accedono al loro account Twitter almeno una volta ogni mese. Un miglioramento rispetto al +5,8% trimestrale del periodo gennaio-marzo. In confronto a Facebook tuttavia non c’è storia: il social network guidato da Mark Zuckerberg ha aggiunto 40 milioni di persone, raggiungendo un totale di 1,32 miliardi di utenti.
Twitter sta anche attraendo più inserzionisti: i ricavi da pubblicità sono più che raddoppiati su base annuale a 277 milioni di dollari (+129%) con i messaggi promozionali pensati per dispositivi mobili arrivati a rappresentare l’81% del totale.
Per il trimestre in corso, Twitter stima ricavi da 330-340 milioni di dollari, che equivarrebbe a un raddoppio dai 168,6 milioni di un anno prima. Il consensus è per 323,7 milioni. Il gruppo ha alzato le stime per l’anno a 1,30-1,33 miliardi di dollari da 1,2-1,25 miliardi. In attesa dei conti, arrivati a mercati chiusi, Twitter era salito dell’1,74% a 38,59 dollari.
Fino a quel momento, il bilancio da inizio anno era pari a un -39%. (TMNews, 30 luglio 2014)

Dick Costolo, ceo di Twitter (foto Olycom)

Dick Costolo, ceo di Twitter (foto Olycom)