Renzi: investire sulla cultura, e togliere la Rai ai partiti

(ASCA) Per far ripartire l’Italia serve “una discussione pacata, seria e civile sul vero valore aggiunto del nostro Paese: la cultura”. Discussione che deve riguardare anche la Rai “che va tolta ai partiti per ridarla al Paese”. Lo scrive il premier Matteo Renzi, nella e-news che oggi e’ tornato ad inviare ai suoi lettori. La cultura in Italia “vuol dire musei, certo. Musica, arte, ricerca, turismo, innovazione. Ma vuol dire anche Rai”, spiega il premier, e universita’, “dove possiamo valorizzare le vere eccellenze che abbiamo”.(ASCA, 30 luglio 2014)

Matteo Renzi (foto Olycom)

Matteo Renzi (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi