31 luglio 2014 | 17:19

Rcs chiude il 1° semestre con perdite per 70 milioni di euro. Ricavi a 611,1 milioni (-5,6%)

Rcs MediaGroup ha registrato nel primo semestre 2014 perdite per 70 milioni di euro, rispetto alla perdita di 125,4 milioni dello stesso periodo del 2013. I ricavi consolidati calano del 5,6% e sono pari a 611,1 milioni di euro (647,5 milioni un anno fa). I ricavi da attività digitali sono cresciuti dell’8,8% arrivando a 79,5 milioni di euro, pari al 13% dei ricavi complessivi di gruppo. Lo comunica la società in una nota.

Tengono i ricavi pubblicitari, pari a 250,8 milioni di euro rispetto ai 251,3 milioni nel primo semestre 2013, principalmente grazie alla crescita dei ricavi realizzati con editori terzi (+19,6 milioni) e dei ricavi legati ad eventi e manifetazioni sportive (+1 milione).

I ricavi editoriali diversi presentano un incremento di 6,1 milioni di euro, principalmente riconducibile al moltiplicarsi degli eventi sportivi, tra i quali in particolare si sono aggiunti il Dubai Tour e la Final Four dell’Eurolega di basket.

Le azioni di efficienza e contenimento costi hanno portato nel primo semestre, rispetto al pari periodo 2013, benefici per oltre 31 milioni di euro a livello di Ebitda, che posizionano la prospettiva di benefici complessivi per il 2014 a superare il target annuo originariamente definito a 50/60 milioni portandolo a oltre 70 milioni.

L’Ebitda pre oneri e proventi non ricorrenti è pari a -4,2 milioni di euro, rispetto ai -28,6 milioni del primo semestre 2013, evidenziando un miglioramento di 24,4 milioni, per l’andamento positivo di tutte le aree di business ed in particolare di Media Italia e Media Spagna.

L’Ebitda post oneri e proventi non ricorrenti è pari a -29,2 milioni, in miglioramento di 75,6 milioni rispetto ai -104,8 milioni di euro del primo semestre 2013.

La posizione finanziaria netta passa da -474,3 milioni di euro al 31 dicembre 2013 a -518,2 milioni, secondo il consueto trend stagionale del Gruppo.

L’indebitamento finanziario netto è di 518,2 milioni di euro (474,3 milioni al 31 dicembre 2013).

Scarica qui il comunicato integrale con tutti i risultati di Rcs MediaGroup nel primo semestre 2014 (.pdf)

Sulla questione del direttore Ferruccio de Bortoli, che nella primavera 2015 lascerà la direzione del Corriere della Sera, il Cdr del quotidiano ha convocato un’assemblea per domani pomeriggio 1° agosto e ha chiesto all’amministratore delegato di Rcs, Pietro Scott Jovane, di fissare un incontro dopo la pausa estiva per fare un punto sulle cose da fare.

Pietro Scott Jovane, amministratore delegato di Rcs MediaGroup (foto Olycom)

Pietro Scott Jovane, amministratore delegato di Rcs MediaGroup (foto Olycom)