Gannett si fa in due: editoria tradizionale divisa da tv e web

(TMNews) Come già hanno fatto in passato News Corp e Time Warner, oggi Gannett Company – l’editore di Usa Today – ha annunciato di voler separare il settore della carta stampata da quello digitale e televisivo. In questo modo “riusciremo a dare opportunità più mirate di investimento” ai nostri azionisti.
Oltre a questo l’editore americano ha fatto sapere di voler acquistare il 73% del sito Cars.com che non possiede ancora, mettendo sul piatto 1,8 miliardi di dollari.
Una mossa quella di Gannett che mette in luce l’intento di potenziare la propria presenza digitale, con una transizione che permetterà alla parte internet e televisiva di crescere più velocemente, una volta liberata dal business dei quotidiani e dei magazine su carta. I vertici dell’azienda sperano che questa decisione faccia aumentare il valore delle azioni dei due gruppi e permetta loro di focalizzarsi meglio sulle loro singole necessità. Inoltre a differenza degli altri colossi media la divisione di Gannett parte da una base molto più solida: il settore della carta stampata non ha debiti cosa che non era successa a News Corporation, in cui Rupert Murdoch ha dovuto dare 2 miliardi di dollari prima della scissione. E neppure a Time Warner, la cui divisione tradizionale aveva accumulato 1,3 miliardi di rosso.
Oltre a questo scrive il sito Quartz lo split permetterà alle due società sorelle di fare acquisizioni: la legge americana infatti limita le possibilità di espansione alle compagnie che possiedono sia canali televisivi che quotidiani.
(TMNews, 5 agosto 2014)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi