TLC

06 agosto 2014 | 14:38

Telecom Italia: utile netto nel 1° semestre pari a 543 milioni

(MF-DJ) Telecom Italia ha chiuso il primo semestre con un utile netto di 543 milioni di euro, rispetto alla perdita di 1,407 miliardi registrata nell’analogo periodo dello scorso anno.
I ricavi, si legge in una nota, sono calati dell’11,2% a 10,55 miliardi di euro, rispetto agli 11,88 miliardi del primo semestre 2013. L’Ebitda ha registrato un calo del 7,6% a 4,34 miliardi, rispetto ai 4,7 mld dell’anno prima, mentre l’Ebit ammonta a 2,22 miliardi in crescita rispetto ai 127 milioni del primo semestre 2013.
L’indebitamento finanziario netto rettificato al 30 giugno 2014 è pari a 27.358 milioni di euro, in diminuzione di 1,45 miliardi rispetto al 30 giugno 2013. Il dato risulta in aumento per 551 milioni rispetto al 31 dicembre 2013 (26.807 milioni di euro) in quanto risente della usuale dinamica dei flussi di cassa operativi. Il margine di liquidità al 30 giugno 2014 è pari a 12,8 miliardi di euro (13,6 miliardi di euro al 31 dicembre 2013). L’indebitamento finanziario contabile ammonta a 28,8 miliardi, dai 27,9 mld a fine 2013.
Gli investimenti industriali nel primo semestre 2014 sono pari a 1,7 miliardi, con un decremento di 255 milioni di euro rispetto al primo semestre 2013.
Per quanto riguarda le previsioni per l’anno in corso, Telecom sottolinea che il mercato delle telecomunicazioni continua ad essere caratterizzato da una flessione dei servizi tradizionali (accesso e voce) a fronte di un incremento dei servizi innovativi (broadband e servizi broadband enabled); si prevede che l’effetto combinato di questi fenomeni determini una ulteriore flessione complessiva del mercato domestico, comunque più contenuta rispetto a quella osservata nel 2013, ed una crescita del mercato Brasile. Pur in presenza di dinamiche che hanno determinato ancora tensione sulla tenuta dei ricavi, per il 2014 sul mercato domestico l’azienda prevede, in coerenza con le previsioni e le dinamiche del Piano triennale 2014-2016 di Telecom Italia, un progressivo recupero della performance operativa anche grazie ai piani e alle azioni di riduzione e contenimento di costi. (MF-DJ, 6 agosto 2014)