Amazon esce dalla Rete: lancia pagamenti mobile in negozi

(TMNews) Amazon sfida Square e PayPall. Il gruppo di Seattle ha infatti lanciato un nuovo metodo di pagamento attraverso smartphone e tablet. Si chiama Amazon Local Register e permetterà ai negozianti che aderiscono di accettare transazioni con carte di credito e di debito da parte dei propri clienti attraverso un lettore ottico e una applicazione (gratuita).
Il nuovo prodotto entrerà in diretta competizione con Square, il metodo usato già da molti esercizi commerciali negli Stati Uniti, e con PayPall. I commercianti che si iscriveranno prima del 31 ottobre pagheranno per ogni transazione una commissione dell’1,75% fino al primo gennaio 2016. Dopo questa data il costo sarà del 2,5%. Square prevede una commissione del 2,75% per ogni pagamento. PayPall del 2,7%. Il lettore di carte costerà 10 dollari e potrà essere ordinato su amazon.com.Il sistema hardware (un piccolo dispositivo nero da collegare al cellulare o al tablet del commerciante) è molto simile a quello di Square e si collega all’ingresso delle cuffie di smartphone e tablet. Questa modalità di pagamento esiste da dieci anni, ma Amazon promette di portare vantaggi e far scendere sensibilmente i prezzi del servizio.
“Vogliamo rendere i pagamenti così semplici e convenienti che un imprenditore potrà fare quello che ama – servire i propri clienti e fare crescere il proprio business”, ha detto Matt Swann, vicepresidente di Amazon Local Commerce. (TMNews, 13 agosto 2014)

Jeff Bezos, ceo di Amazon (foto Olycom)

Jeff Bezos, ceo di Amazon (foto Olycom)

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il Papa affida ad Andrea Tornielli la direzione editoriale del Dicastero per la Comunicazione. Andrea Monda direttore Osservatore Romano

Organizzazioni dei giornalisti in piazza contro i tagli all’editoria in manovra: così si spegne la libera informazione

Open Gate Italia presenta ‘La Lobby è trasparenza’: patrimonializzazione delle società di lobbying a 24,5 milioni di euro (+ 8%)