Comunicazione, New media

20 agosto 2014 | 14:11

Uber ingaggia l’ex manager della campagna elettorale di Obama

(ASCA) Uber ha assoldato David Plouffe, una figura chiave nella gestione delle ultime due campagne elettorali che hanno visto vincere Barack Obama alla presidenza degli Stati Uniti. Il guru della comunicazione politica avra’ il compito di vincere le varie battaglie legislative con cui la app per la prenotazione di taxi alternativi deve fare i conti in varie parti del mondo. Plouffe dovra’ anche gestire l’immagine pubblica e la comunicazione dell’azienda su scala globale. Lo ha comunicato in un post l’amministratore delegato di Uber, Travis Kalanick. L’alto profilo di Plouffe, che fu consigliere di Obama tra il 2011 e il 2013, dovrebbe anche aiutare la startup a migliorare la sua reputazione, parzialmente danneggiata dalle uscite non troppo diplomatiche del suo amministratore delegato in alcune interviste e dalle sue battaglie contro le critiche combattute su Twitter. Plouffe, insieme al consigliere di Obama David Axelrod, e’ stato l’uomo al quale si devono decisioni importanti prese dall’amministrazione Obama, come quella di denunciare gli interessi politici delle grandi aziende e di impedire ai lobbisti di lavorare nell’amministrazione Obama. Ma ora Plouffe si aggiunge al lungo elenco di coloro che dal pubblico sono passati al privato portando avanti gli interessi corporate. Basti pensare a Tim Geithner, l’ex segretario al Tesoro che ha scelto di lavorare nel private equity. “Uber ha la possibilita’ di essere una di quelle societa’ che si vedono una volta in un decennio se non in una generazione”, ha dichiarato Plouffe in una nota. “Ovviamente cio’ suona come una minaccia per alcuni. Ho osservato come il cuberartello nel settore dei taxi abbia tentato di impedire grandi cambiamenti”. (ASCA, 20 agosto 2014)

David Plouffe (foto Olycom)

David Plouffe (foto Olycom)