Comunicazione, New media

21 agosto 2014 | 19:23

A New York il primo distributore di bitcoin

(ASCA) La realta’ di bitcoin diventa tangibile a New York. Nello storico West Village e’ stato infatti inaugurato il primo distributore di “moneta virtuale”. La macchina, un vero e proprio bancomat, costa 6.500 dollari ed e’ stata realizzata dall’azienda Lamassu. E’ stata installata all’interno di Flat 128, un lussuoso store in Christopher Street che vende gioielli e forniture per la casa. Attualmente, l’ATM (come lo chiamano negli Stati Uniti) funziona solo in un senso, permette cioe’ di trasformare soldi contanti in denaro virtuale da utilizzare per vendite on line. Prossimamente pero’, fanno sapere Zach Harvey – il fondatore di Lamassu – la macchina permettera’ anche l’operazione inversa: tramutare denaro virtuale in reale. Secondo Harvey, il principale vantaggio nell’utilizzo di questo bancomat per ottenere bitcoin sarebbe la velocita’. Gli utenti che cambiano denaro reale in virtuale attraverso le banche devono aspettare anche giorni per le transazioni mentre con l’ATM bastano 6 secondi. Prima di effettuare transazioni tuttavia gli utenti dovranno ancora aspettare di capire l’entita’ delle commissioni sulle singole operazioni. (ASCA, 21 agosto 2014)

Zach Harvey (foto repubblica.it)

Zach Harvey (foto repubblica.it)