Televisione

25 agosto 2014 | 10:41

Cdr Tg1 e Usigrai contro M5S: intimidazione respinta. “All’indice una collega che ha fatto onestamente il suo mestiere”

 (TMNews)  ”Ancora una volta il Movimento Cinque Stelle ha fatto quello che nessuna forza politica dovrebbe mai fare. Mettere all’indice, nel blog di Beppe Grillo, con nome, cognome e addirittura immagine, una collega che ha fatto onestamente il suo mestiere di cronista”. E’ quanto si legge in una nota congiunta del Comitato di redazione e di Vittorio Di Trapani, segretario dell’Usigrai, il sindacato dei giornalisti Rai.

“E’ una pratica – prosegue la nota – che il Cdr del Tg1 e il segretario dell’Usigrai condannano e respingono categoricamente.
Libertà di stampa non è certo riportare quello che un responsabile della comunicazione del M5S ritiene essere la parte importante dell’intervento di Grillo, ma farne una sintesi in totale autonomia e libertà. Il servizio del Tg1, inoltre, ha rispecchiato quello che peraltro è apparso ampiamente su tutti i principali quotidiani italiani. Vizio della vecchia politica lottizzatrice la pretesa di scegliere i brani da riportare ed il taglio da dare ai servizi di cronaca politica. Ma non è così che si fa. E se nell’intervento di Rocco Casalino sul blog di Grillo c’era un vago sentore intimidatorio, sappia che il tentativo non è andato a buon fine”.